Fari opachi o graffiati? Ecco come renderli come nuovi!

Con brutto tempo e di notte, la luce dei nostri fari è essenziale per la nostra sicurezza. Se questi fanno poca luce non sempre la soluzione è cambiare la lampadina con una più luminosa, anzi molte volte è praticamente inutile. Quindi si deve per forza cambiare il faro? Certo che no!

Prima di comiciare

Prima di iniziare lavare bene il faro con shampoo e rimuovere ogni impurità, una volta che i fari e la parte intorno è asciutta, con dello scotch di carta, schermare tutta la parte di carrozzeria intorno al faro, in modo da non graffiarla.

Secondo passo – provare con pasta abrasiva.

Non sempre il faro è così messo male (vedi figura sotto), a volte il problema che rende opaco il faro è solo superficiale. Con della pasta abrasiva, un panno in micro fibra e tanto olio di gomito, sfregando il faro con movimenti circolari si noterà il faro tornare come nuovo.
Questo passaggio lo si consiglia anche se il faro è molto opaco in quanto elimina in modo più profondo impurità che il solo lavaggio non toglie.

Cosa fare quando la sola pasta abrasiva non basta.

Se il faro è molto opaco (vedi figura sotto), allora bisogna cambiare approccio. Bisognerà munirsi di carta vetrata fine (di solito tre grammature differenti, da 1500, 2000 e 2500) e sempre con movimenti circolari, partendo da una grammatura più grossa ad una più piccola, strofinarla umida, (mai asciutta, si rischia di rigare di più il faro). Rimuovere eventuali residui della lucidatura con acqua.
Finito con la carta vetrata passare alla lucidatura finale con la pasta abrasiva.

Per finire

Alla fine il faro risulterà lucido come nuovo, ma senza una protezione durerà poco. Quindi procuriamoci una buona cera e passiamola sopra con un panno morbido e con un panno pulito asportiamo la parte in eccesso.

Se non sai dove recuperare il materiale, sicuramente il tuo ricambista di fiducia saprà offrirti un kit tutto incluso.

Lascia un commento